Castello nel piacentino

Qualche parola sul progetto

Storico Castello nei pressi di Piacenza, la cui parte più antica risale al XI secolo e nei secoli successivi gli ampliamenti sisusseguono fino a creare intorno al mastio centrale 2 giri di mura concentrici, per poi contenere le abitazione dei castellani che si affacciavano sul fossato e sul cortile interno.

L’ingresso al complesso era difeso da un ponte levatoio che si raggiunge tuttora risalendo un leggero declivio che porta, attraversando il cortile, al punto più alto dove si erge la torre.

Dall’alto si domina l’intera vallata del Trebbia e le colline piacentine.
La vastità del complesso copre una superficie di circa 3.600 mq organizzati in ale distinte tra loro, ma sempre collegate.
L’intervento di recupero e restauro conservativo è iniziato nel 1990 per protrarsi fino al 2001.

Da dove siamo partiti

La struttura ha subito nei secoli scorsi delle trasformazioni legate alle esigenze degli abitanti e del periodo storico.

Negli ultimi decenni la difficoltà di adeguare l’edificio alle tecnologie impiantistiche contemporanee ha portato lentamente a un degrado degli ambienti principali con le loro parti decorate ad affresco o a tempera.

Il risultato finale

L’intervento è stato mirato al recupero delle caratteristiche storiche/artistiche del monumento.

Dopo una fase di consolidamenti strutturali e di protezione agli agenti atmosferici, fondamentale per conservare al meglio il patrimonio storico e artistico complessivo, si è proceduto alla rivalutazione delle decorazioni pittoriche attraverso un attento restauro concordato con la Sovrintendenza di competenza.

La fase successiva ha riguardato l’inserimento degli impianti, adottando la massima attenzione nel proporre elementi tecnologici poco invasivi ma ugualmente efficaci.

Di seguito ci si è occupati delle ambientazioni con la progettazione dei manufatti e degli arredi che rievocassero le atmosfere del tempo.

Aspetti stimolanti

Essere intervenuti su un edificio secolare che sarà sempre presente in cima al colle lungo la valle del Trebbia, ha dato a tutti i membri dello staff di progetto un enorme soddisfazione.

La progettazione in questi casi richiede non solo perizia tecnica, cura di tutti gli aspetti fondamentali del progetto, ma anche passione, entusiasmo e sensibilità: intervenire su un’opera storica di questo tipo ha fornito all’intero studio un know how differente, offrendo la possibilità di esplorare soluzioni che altrove sono quasi inimmaginabili e che qui rappresentano il focus dell’intero intervento.