Residenza per anziani in Brianza

Qualche parola sul progetto

Antica Villa settecentesca che si sviluppa su oltre 4.000 mq con una vastissimo parco secolare. L’intervento di recupero si è svolto in varie fasi dal 1992 al 2010.

Da dove siamo partiti

La Villa, dopo essere stata utlizzata nel ’700 e 800 come casa di campagna da illustri famiglie nobili, negli ultimi decenni era adoperata come convento di suore e come alloggio per ritiri spirituali

Negli anni Novanta il progetto di recupero e restauro conservativo richiedeva una trasformazione complessiva per utilizzare l’intera struttura come Casa di cura per Anziani.

Il risultato finale

L’intevento ha riqualificato gli antichi saloni in funzionali spazi per la collettività e per le attività sociali.
La ridefinizione degli ambienti dei corpi laterali del complesso hanno premesso la formazione dei nuclei abitativi, razionalizzandone l’accesso e l’interazione dei diversi ambienti.
All’esterno i ricchi prospetti e le sontuose rifiniture, sono stati oggetto di un attento intervento di restauro conservativo che ha ridato alla Villa la sua antica immagine.

Aspetti stimolanti

Il primo aspetto rilevante che hanno osservato i membri dello Staff di Progetto è stata l’opportunità di lavorare su una razionalizzazione degli spazi e su una ridefinizione delle funzionalità di ogni ambiente. In secondo luogo, in tutte le fasi di progettazione la consueta cura che lo Studio Behar ripone nella scelta dei materiali, nella definizione delle linee architettoniche e nell’utilizzo di soluzioni funzionali ed efficienti si è ben sposata con l’esigenza di conservare e valorizzare un patrimonio storico, architettonico, stilistico e artistico di altissimo rilievo.